martedì, maggio 27, 2008

Arriva l'estate, debelliamo anche l'ultimo batterio!

Salve Gente, sono il piccolo di casa a scrivere durante il mio lauto breakfast. Pare sia arrivata l’estate e con lei finalmente le belle giornate di sole, intervallate da odiose pause piovose, nelle quali ho riportato a casa dal nido d’infanzia, non degli amici, bensì batteri! Si avete capito bene e con loro sono stato male di stomaco, di gola e mi sono raffreddato; bleah che brutta sensazione! Non aver fame non è da me. Quella sensazione di pesantezza che ti lascia il virus! Tutte le cose che ti piacicono improvvisamente non le sopporti più. Il problema è che i veci non lo capiscono e continuano a proportele sotto il naso. A quel punto non hai altra alternativa che lanciarle in aria, per l'enorme felicità del papone Sup o di mamma Lazy.
Inoltre non puoi andare a giocare fuori quando ci sono le belle giornate! Puntualmente poi passo gli stessi batteri ai miei veci che si ammalano. Ricordo le ultime parole famose del Sup: “Che venisse l’influenza a casa mia, LA STRONCO. Io non m’ammalo mai! C’ho degli anticorpi coi controcojoni! A me non me serve il vaccino, ah ah ah me fanno ride quelli che li vedi fa la fila pe il vaccino, manco fossero vecchi decrepiti...” Quest’anno si sarà ammalato almeno 5 volte. Gliele ho passate tutte! Influenza in primis. Ora è il turno del virus gastrointestinale. Dovreste vederlo, cammina per casa con l’aria afflitta e ripete a se stesso: “non sono più quello di una volta…” scuotendo la testa e la mamma, un po’ paracula, si diverte ad incalzarlo dicendogli che: “…in fondo sei vecchietto, hai 40 anni” . Il papone a quel punto alza la testa con l’occhio da cane bastonato e continua a mugugnare. Ora ha avuto un’impennata di orgoglio ed è tornato a casa con una busta della spesa dell’erborista di fiducia, un ragazzo argentino da cui il papone si rifornisce in periodi di cambio di stagione, riempiendosi la pancia di tutti i prodotti energetici, erbe mediche e quant’altro. E’ rientrato in casa inneggiando di nuovo lo slogan: “Adesso cacchi suoi di sto virus, mo LO STRONCO!” ed ha tirato fuori dalla magica busta di carta dell’erborista i seguenti prodotti: 1) Tutti i fermenti lattici esistenti al mondo riuniti in una pasticca.

2) Echinacea Forte, per debellare anche il batterio più stronzo e duro a morire.

3) Aloe Vera, ma non quella “vera”, ma quella vera vera vera, cioè pura al 100%. Un intruglio imbevibile di color verde...
4) Pappa Reale, insieme ad Eleuterococco, Ginseng e Guaranà.
Il papone si spara tutta sta bobba prima di iniziare la colazione, che anticipa con enormi e roboanti effetti sonori. Staremo a vedere sulla loro efficacia, nel frattempo mamma Lazy scuote la testa, sconsolata. Io cosa posso dirvi?? Spero che l’effetto sia positivo per il Sup, ma non perchè in fondo mi senta in colpa, ma solo affinchè il papone ricominci a portarmi a spasso con la consueta energia e gioia che caratterizza le nostre passeggiate pomeridiane.

Allons les Enfants Little Buddha

video

Nessun commento: