lunedì, novembre 23, 2009

Monnezza Tv



sottotitolo: il nuovo fascismo cresce.

Salve gente, non so se avete avuto la disavventura di vedere la televisione nella giornata di domenica pomeriggio. Mi auguro per la vostra salute mentale che la risposta sia negativa; in tal caso non posso far altro che congratularmi con Voi.



Qualsiasi cosa abbiate fatto, è stata sicuramente più costruttiva che seguire il pessimo livello qualitativo ed insieme diseducativo offertoci dalla televisione italiana, pubblica e privata.


Se poi penso che le differenti reti propongono continuamente alle famiglie italiane, già indebitate fino al collo, di acquistare un decoder per continuare a vedere certi programmi, bé mi vien voglia di fare una fragorosa pernacchia al loro indirizzo.



Carissimi e assidui lettori, unitevi a questo appello disperato. Organizziamo il pernacchia day da dedicare al tubo catodico e a quei mostri che rappresentano i diversi programmi televisivi.


Avrete intuito che ho avuto la malaugurata idea di accendere la tv la domenica pomeriggio, mentre agonizzavo per l'abuffata gastronomica appena conclusa felicemente nella casa della suocera, mentre mi abbandonavo privo di forza sul divano di casa.


Inavvertitamente mi sintonizzavo su canale 5 dove veniva trasmessa quella che considero la peggiore trasmissione televisiva mai vista nell'ultimo secolo: "Domenica 5".



Che dire? Se la scelta del nome si riferisse al voto della trasmissione, obiettivamente 5 è un voto altissimo. Sarebbe giusto ribattezzarlo "Domenica sottozero".



L'argomento in questione che legittima la consueta baruffa, caratterizzata da urla, insulti e grida, stavolta riguarda la questione del piccolo Comune di Coccaglio, dove in occasione del periodo natalizio, aprono la caccia ai clandestini.



Non voglio scendere nei particolari della scelta dell'Amministrazione Comunale, anche perchè applicano alla lettera la legge sul possesso del permesso di soggiorno. Quello che fa riflettere è la considerazione attribuita all'assessore leghista alla Sicurezza Claudio Abiendi "per me il Natale non è la festa dell'accoglienza, ma della tradizione cristiana, della nostra identità". È così che fino al 25 dicembre, a Coccaglio, poco meno di settemila abitanti, mille e 500 stranieri, i vigili vanno casa per casa a suonare il campanello di circa 400 extracomunitari. Quelli che hanno il permesso di soggiorno scaduto da sei mesi e che devono aver avviato le pratiche per il rinnovo. "Se non dimostrano di averlo fatto - dice il sindaco Franco Claretti - la loro residenza viene revocata d'ufficio"....e a tutti Buon Natale! (fonte: ADUC immigrazione - http://immigrazione.aduc.it/notizia/razzismo+comune+leghista+lancia+white+christmas_113926.php)



L'iniziativa viene chiamata "White Christmas!!" e anche se nella trasmissione non si sa chi sia il fenomeno che l'ha etichettata come tale, appare quanto meno evidente la forte componente razzista. Sul riferimento al Natale, il sindaco accetta le critiche. "Forse è stato infelice. Ma l'operazione scadrà proprio quel giorno lì".



Ecco...poi magari sulle piazze d'Italia toccherà vedere le solite donne in pelliccia dietro banchetti per la raccolta di fondi da destinare ai Paesi poveri o per i bimbi africani, in quella che è la grande fiera dell'ipocrisia che ogni anno si celebra nel mese di dicembre.



Un argomento così forte richiede inevitabilmente la fermezza, l'imparzialità e lo spessore di un buon conduttore, altrimenti uno spazio così durante una trasmissione è meglio non tenerlo, altrimenti si scivola sul terreno del populismo, si banalizza o peggio ci si schiera dalla parte dei forti che puntano il dito.



Faccio questa premessa perchè sono rimasto inorridito di fronte al tenore della trasmissione condotta dalla D'Urso...sant'Iddio mai avrei immaginato di rimpiangere la precedente edizione della Perego. Lì almeno sapevi che in tv c'erano tutta una serie di soggetti da circo che giocavano, le pupazze con le poppe enormi, i pupazzi tutti gonfi e alla fine ti divertivi, ben conscio del livello qualitativo della trasmissione. In quella della D'Urso invece si spacciano per trasmissione di livello culturale medio elevato e mettono come arbitro per l'argomento della settimana chi? SGARBI! Ossia Mr rissa in questione. Un pò come chiamare in un programma di sport acome arbitro Mike Tyson. Ho idea che il quoziente d'intelligenza dei due soggetti non sia molto dissimile. Potrei sbagliarmi ma...



Tralascio sugli altri ospiti fissi dove primeggia la Santanchè, chiamata per la sua grande esperienza dei festini e salotti bene d'Italia, e per la sua nota e produttiva attività politica. Commentare quello che dice è superfluo. Le sue massime farebbero impallidire il Mussolini, fosse acnora vivo (es. - “Maometto per noi era poligamo e pedofilo, perchè aveva nove mogli e l’ultima di nove anni”). In un Paese Civile, una persona del genere non sarebbe stata più invitata di fronte a tali abominazioni e invece continua ad essere perpetuamente presente.




Il fatto però che mi ha fatto più raccapricciare è stato sentir dire alla conduttrice: "Si sa che in Italia due reati su tre sono commessi da extracomunitari..."




Comecome?? Cosa?? E qual è la fonte di tali notizie?? Carissima Sign.ra D'Urso dovrebbe quantomeno sapere che quando si danno certe informazioni è quanomeno opportuno citare la fonte che da certezza della notizia, soprattutto quando affronta un tema così delicato. Si rende conto che Lei si è messa dalla parte degli accusatori, lasciando quello che doveva essere il suo terreno d'imparzialità?? Si rende conto che la cosa è grave e il suo pensiero è colmo di razzismo??




Non si può generalizzare, ne tantomeno far scadere la discussione su di un terreno del "si dice che" o "pare che" altrimenti potrei aggiungere io che buona parte dei reati provengono da gente del sud che emigra nelle regioni del nord e vanno apposta per delinquere, quindi in occasione del Natale dovremo erigere un bel muro alto alto per non farceli venire più.




Non lo faccio Signora D'Urso, altrimenti mi metterei nella stessa posizione di quei signori con il fazzoletto verde che esce dal taschino della giacca presenti alle sue trasmissioni. Signroi che quel muro verso gente che proviene da Napoli come lei, lo erigerebbero subito.



Ho riflettuto sulla trasmissione di domenica e noto come questi programmi, dove il senso della discussione assume toni poco costruttivi, populisti e qualunquisti, non a caso, siano in netta crescita. E' un mio pensiero personale ma son sicuro che la cosa sia voluta. E' in atto un progetto di imbarbarimento culturale a danno della popolazione. Far pensare poco e male.



Basta prendere dei personaggi simpatici e seguiti dalla folla e fargli dire delle cose aberranti. La popolazione seguirà quello che il proprio beniamino riferisce.



Riflettete gente che passate di quà. Se cercate salvezza e libertà, la tv va spenta una volta per tutte.




Saluts

Superfly

5 commenti:

fiordicactus ha detto...

E pensare che sul 4, ieri pomeriggio c'era un simpaticissimo film con Tonu Curtis! ;-)

La notizia di quello che succede ikn Alta Italia (da parte degli extracomunitari e da parte della Lega, mi fa inorridire! :-(

Bye bye! R

Superfly ha detto...

Eh bé..sicuramente meglio il Tonu Curtus!! :D

fior ha detto...

Oddio, dislessia nelle dita!!!!!!!!! Che vergogna, se lo sapesse la Profe di dattilo!
E' che oggi sono nel ruolo di nonna e non ho controllato! ;-)

Ciao!

gaz ha detto...

Sup, non corro questo rischio, cioè rovinarsi il fegato come è successo a te.
Alla domenica pomeriggio, mi sintonizzo su rai3 e non mi sposto!
Per quanto riguarda l'alta Italia, come dice fiordicactus, non generalizziamo, quelli sono dei pazzi e non mi riconosco, non mi rappresentano, li detesto e li combatto tanto come quelli di qualsiasi parte d'Italia con un pò di cervello e...di cuore!!!

ciao Sup e ciao Fior :)

Superfly ha detto...

Ola madame Gaz! :D

Forse è meglio stare proprio per strada e ricominciare a socializzare come si faceva un tempo.

Cominciamo con un'azione felicemente costruttiva: "spegnamoli" questi personaggi, in quanto la loro celebrità ed il loro spessore siamo stati solo noi a concederglielo.

Quel piedistallo da cui si ergono, glielo abbiamo costruito noi.

Bene, è giunta l'ora di sfilarglielo da sotto il culo.

Iniziamo col non cagarli più. Cancelliamoli, depenniamoli, spegnamoli, una volta per tutte.

Saluts