lunedì, settembre 29, 2008

Lo stereotipo dell'italiano alla tv!


Salve Gente,
non so come la pensate voi sul mezzo comunicativo rappresentato dalla televisione, ma io comincio ad odiarla veramente. Purtroppo però ho la cattiva abitudine di accenderla appena rientrato in casa, come molti cittadini, perchè così fa compagnia oppure si ascoltano le notizie del telegiornale, o si ride un pò.

Ecco....allora da oggi inizio a tenerla spenta!

Le notizie del TG son sempre più faziose e poco veritiere, giornalisti azzerbinati ai vari partiti politici, gli spettacoli sono sempre più format di pessimo gusto e di scarso contenuto culturale, peggio se parliamo di programmi che si spacciano come culturali.

Mi riprometto di attuare il piano, risparmio energetico garantito, marea di puttanate gratuite riamandate al mittente. Tra l'altro son convinto che il mezzo televisivo possegga la capacità di rincoglionire i propri utenti. A forza di sentire tutta una serie di minchiate poi si arriva ad abituarsi anche al peggio.

Spegnetela, sarete più intelligenti!

Volete essere liberi, spaccate la televisione (se vecchia)!

Tra format musicali condotti da parte di chi di musica non capisce una benemerita cippa, format spettacolari con giochi selvaggi che vedono come protagonisti attori o cantanti riciclati dalle varie pensioni ed in fase pre-mortem, veline & pin ups in cerca di fortuna, frequentatori dei salotti bene dell'Italia e precedenti partecipanti ad altri format ora divenuti pertanto famosi, programmi di pseudo-politica dove il giornalista fa numeri di cabaret per azzerbinarsi all'onorevole di turno, l'unica speranza è l'arrivo dello spot pubblicitario.

Purtroppo anche lì talvolta tocca vedere spot come questo...

http://it.youtube.com/watch?v=DhxJhlGeIN0

ecco... questo secondo l'azienda è lo stereotipo dell'italiano medio. Va alle gallerie d'arte, non per guardare un bel quadro e arricchire quella zucca vuota, ma per fare il marpione con la ragazza!
E che fà quel beota con la faccia da mortadella?? Dice la battuta peggiore che si sia mai sentita! Che semmai l'avessi detta io nel mio periodo da single, oltre alla enorme figura di merda c'avrei pure preso!
No, a questo va bene!! Rimedia!

Complimenti alla nota azienda italiana e soprattutto alla società che ha curato l'immagine e lo spot televisivo. Spero che i cinesi vi scopiazzino prodotto e marchio e passiate i prossimi 20 anni a tentar di vincere la causa!

Poi non c'è da stupirsi se in Italia abbia vinto le elezioni un certo soggetto e che, malgrado stia andando tutto a puttane* i sondaggi lo vedono ancora saldamente in cima alle preferenze degli italiani... (* tipo il presunto risolto problema dell'immondizia a Napoli o il salvamento dell'Alitalia, ecc...).

La situazione è grave cari lettori. Mi preoccupo per voi! Per cui se alla visione dello spot avete riso e il soggetto vi risulta simpatico, bè state messi male, iniziate subito a spegnere la televisione e a dedicare più tempo ai figli e a parlare con il/la vostro/a consorte!
Non voglio chiedervi per chi avete votato, ma nutro forti sospetti!

Saluts
Superfly

venerdì, settembre 26, 2008

Resoconto di un triennio


Salve gente,

Se avete seguito le vicende relative ai precedenti post di questo delirante blog, sapete che io e la mia Lazy Girl abbiamo festeggiato un triennio di vita coniugale insieme.
Successivamente sono stato sommerso dalla marea di domande di amici e colleghi, curiosi di sapere come avessimo passato tale evento speciale. Le riassumo, suddividendole in base alla tipologia delle persone che me le hanno rivolte:



1) Singol impenitenti (zitellacci incalliti): Un commento a caldo sui tre anni sotto lo stesso tetto con la stessa donna; ma come ci si sente??

2) Giovani colleghe d'ufficio malate di shopping: Quali cose fantastiche le ho regalato??

3) Madri di famiglia & colleghe d'ufficio (affette dalla sindrome "assenza di ogni forma di romanticismo da parte del partner perso subito dopo il matrimonio"): In quale splendido ristorante a lume di candela l'ho portata??

4) Padri di famiglia - colleghi d'ufficio in crisi d'astinenza dello stato demenzial-infantile tipico del maschio single: Quali zozzerie le ho riservato per fine sera??

Ecco, non vorrei deludere le aspettative, ma la serata è andata in maniera completamente diversa da quanto potreste aspettarvi. Abbiamo festeggiato l'evento nella nostra piccola casetta in compagnia del piccolo Buddha che ci ha deliziato con le sue faccette soddisfatte ed i suoi "Mmmmmmmh!" nel divorare il chilo di pasticcini che avevamo riportato a casa.
Immagino che qualcuno leggendo queste righe penserà: eeeh che mosceria! Manco una cenetta fuori, niente di speciale!

Mi spiace deludervi, forse organizzare una cena fuori sarebbe stato carino, ma lo faremo una sera che ci andrà ad entrambi e che Little ce lo consentirà. Ricordo l'ultima volta che abbiamo festeggiato il compleanno di Ale in un bel ristorante. Dopo essere semi svenuto a leggere i prezzi sul menù dello splendido locale in cui avevo portato la mia dolce metà nonché l'erede al nostro seguito, quest'ultimo si svegliava dal suo sonnellino serale immerso sul passeggino e faceva notare il profondo disgusto per il luogo scelto dai suoi veci per la cena. Iniziava così ad urlare a squarciagola affinchè venisse portato via. Il proprietario acconsentiva alla nostra dipartita, abbonandomi sul conto parte della cena lasciata mio malgrado sul tavolo insieme ad una bella bottiglia di vino rosso!

Faccio una premessa: sono refrattario a parlare di me in maniera aperta e schietta. Riesco solo a farlo in modo demenziale, per cui questo rappresenterà un singolo isolato episodio di cui dovrete farne tesoro.



Tenterò di essere breve e dare una risposta che soddisfi tutte le categorie delle persone curiose sopra menzionate. Abbiamo festeggiato in maniera semplice perchè siamo fatti così, ma anche perchè la mia Lazy è speciale e non c'è giornata in cui non glielo dica o faccia capire. Lei fa altrettanto con me e questo non è poco.

Nel mio eterno peregrinare come single ho avuto le mie esperienze con il gentil sesso che, come mi ricorda la Ale, possono riassumersi sulle dita di una mano monca. Fatto sta che dopo un pò di tempo (e svariate incazzature&fregature), smisi di cercare la ragazza ideale, convinto non esistesse. Poi un giorno, proprio quando non me lo aspettavo più, ecco comparirmi davanti due occhi furbi e allegri che svegliarono il mio abituale stato distratto-vegetativo. Da quel giorno la situazione è felicemente precipitata verso un rapporto stabile e duraturo, cosa a cui non ero affatto abituato.


Son passati tre anni, non sono molti. Nel frattempo è nato il mio "special one" ossia Little Buddha, concepito una sera proprio nella mansarda della mia casa paterna, ammobiliata dal sottoscritto e originariamente destinata come alcova personale. Anche qui la Ale mi ricorda che prima di lei, c'è entrata solo un'altra ragazza e pure per sbaglio.

Da quando viviamo insieme siamo una cosa unica. Mi stupisco tante volte a vedere come pensiamo la stessa cosa o desideriamo la stessa cosa. Questo spiega poi come siamo arrivati a scegliere il regalo del terzo anniversario di matrimonio.

Quest'estate, impegnato nella mia seconda attività di baby sitter, passeggiavo con Little Buddha, quando noto in una vetrina di un negozio un quadro che mi colpisce. Rimango impalato lì circa 12 - 13 ore, fino ad arrivare ad annebbiare tutta la vetrata dell'esercizio col mio alito pesante. Neanche il passaggio di un gruppo sportivo femminile svedese di pallavolo in ritiro dalle mie parti riesce a distrarmi. Dovevo avere quel quadro!!
Realizzavo che avrebbe fatto la sua bella figura appeso sulla parete della sala di casa nostra, proprio in quell'angolo che appare tanto sguarnito! Decidevo finalmente di staccarmi da quella vetrata, per la felicità della negoziante per tornare a casa e dire ad Ale di passare a vedere in quel negozio tale quadro e riferirmi poi se le era piaciuto. Lei segue il mio consiglio, va a vederlo e ne rimane colpita quanto me. Le piace subito e tanto, ma la cosa finisce lì. Passano i giorni, ci si dimentica del quadro, non delle bollette da pagare e non se ne parla più.

Qualche giorno fà ero in preda all'angoscia del regalo dell'anniversario, la fantasia era ferma a quota zero, così dopo aver divorato tutte le ughie delle dita, prima di passare in rassegna con quelle dei piedi, mi tornava in mente l'idea del quadro come regalo. Gioia, gaudio, giubilo!

E come diceva il mitico Pino D'Angiò: "CHE IDEA!"
Euforico al pensiero e per la sorpresa che avrei fatto ad Ale, torno a casa all'ora di pranzo, apro la porta e la prima cosa che Lazy Girl mi dice sapete qual è??

"Sai pensavo che a questo anniversario, anziché comprarci cose inutili potremo regalarci quel bel quadro in quel negozio e appenderlo lì, su quella parete!"

E io mi metto a canticchiare in falsetto il D'Angiò ..."Che idea! Ma quale idea? E' maliziosa ma saprà tenere a bada un superbullo buffo come te e poi che avresti di speciale che in un altro no non c'e!"

Siamo fatti così. Pensiamo all'univoco, ci incazziamo nello stesso istante e nello stesso momento facciamo...pace. Me ne sono reso conto il 24 a pranzo quando rientrato per pranzare insieme alla mia Lazy, la vedo entrare con lo stesso cabaret di pasticcini secchi (che a noi piacciono di più delle paste), comprato qualche minuto prima da me. Ed è lì che realizzo che gran colpo di ..fortuna ho avuto ad incontrarla.


Eppoi come diceva sempre mio nonno: "Quando incontri una donna che ti fa ridere, quella è da sposare!" Non ho capito mai se si lamentava del fatto che s'incazzava spesso con mia nonna oppure se fosse veramente un consiglio spassionato, mah!

E ora, scopiazzando l'idea da qualche amica di blog, cito anch'io una canzone che spesso mi canticchiavo nelle mie tragiche vicissitudini amorose, pare porti bene!



L'ho beccata in discoteca con lo sguardo da serpente

io mi sono avvicinato
lei gia non capiva niente.
L'ho guardata
m'ha guardato e mi sono scatenato

Fred Astaire al mio confronto era statico e imbranato.
Le ho sparato un bacio in bocca
uno di quelli che schiocca

sulla pista indiavolata li per li l'ho strapazzata

L'ho lanciata
riefferrata
senza fiato l'ho lasciata!!!
Tre le braccia m'e cascata
era cotta
innamorata

per i fianchi I'ho bloccata
e ne ho fatto marmellata!!!
Oh yea
si dice cosi
no? E poi
e poi -

Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta? -
Che idea! - Ma quale idea? E' maliziosa ma saprà -
tenere a bada un superbullo buffo come te
e poi che avresti di speciale che in un altro no non c'e!
Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta? -
Che idea! - Ma quale idea? Attento lei lunga la sa! -
Lei ti farà girare in tondo senza avere mai
le cose che pretendi e scusa in cambio in fondo tu che dai!?!

M'e venuta una pensata nella tana l'ho portata

le ho versato un'aranciata lei s'e fatta una risata.
Al mio whisky s e aggrappata
cinque litri s'e scolata

mi sembrava bell'e andata
m'ha baciato
L'ho baciata
ad un tratto I'ho agganciata dalle braccia m'e sgusciata

m'ha guardato
L'ho guardata
L'ho bloccata
accarezzata
sul visino suo di fata ma sembrava una patata!
L'ho acchiappata
L'ho frullata e ne ho fatto una frittata!!!
Oh yea
si dice cosi
no E poi -

Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta?

Che idea! - Ma quale idea? Non vedi che lei non ci sta? . ..
Saluts
Superfly

mercoledì, settembre 24, 2008

E Son Tre!



Salve a tutti carissimi e assidui lettori,



oggi non è una giornata casuale.

C'è una ricorrenza speciale!


Bisogna festeggiare!


Dovete sapere che ben sei anni fà un singolo disperato incontrava una ragazza eccezionale, con due occhi furbi che ti facevano innamorare!



Fu così che i due decisero che si dovevano sposare! (c'ho la licenza poetica, nota la rima lettore!)


E il 24 Settembre del 2005 i due dissero sì dinanzi all'altare! :D


Da quella data già tanta strada i due han fatto, ma ancora tanta insieme ne han da fare!


Nel frattempo un bimbo meraviglioso uscito da quella splendida unione, il nucleo familiare è andato ad incrementare!



Gioia, gaudio, un figlio maschio è giunto in famiglia e l'atmosfera è venuto a movimentare!











Peccato che ora non si sa più come e dove andarlo a parare!!! :-(



Auguri Amore!
Superfly

venerdì, settembre 19, 2008

Consigli per gli acquisti


video

Salve gente,

pare sia arrivato l'autunno e con questo il freddo, il buio e la depressione per l'estate appena terminata e le belle giornate di sole godute.


Non disperate! Per mantenere su il morale e l'adrenalina basta solo un pò di buono e sano Rock. Ecco giust'appunto una nuova uscita. Si tratta del nuovo disco del duo svedese Johnossi.


Come dite?? Che cacchio di nome?? Be non avete tutti i torti. Potrebbe essere il vezzeggiativo dato ad un ragazzo appassionato di bistecche al sangue oppure la denominazione di un animale tropicale o di un nuovo batterio mortale. La scelta del nome curioso è più semplice di quanto si potrebbe immaginare: Johnossi deriva in realtà dalla metà dei nomi dei due componenti della "band": John Engelbert e Oskar “Ossi” Bonde, alla faccia dell'originalità! Il primo canta e suona la chitarra, il secondo è un batterista, entrambi carichi di energia che sanno trasferire molto bene.



Il primo album (con il titolo dello stesso strampalato nome della band), è stato un ottimo esordio, tanto da farmeli accostare ai White Stripes e non solo per la composizione della band (aridajeeè). Diversi brani adrenalinici suonati, percossi e gridati nella maniera giusta. Un disco tanto ruvido quanto un brano rock richiede. Ora siamo al disco n° 2 e risulta sempre critica la seconda uscita per una nuova band. Si tratta della consacrazione o del già avvenuto declino?? (eh un bel chissenefrega ci starebbe pure bene, no??).


Bando alle ciance, ascoltando All They Ever Wanted (questo è il titolo del nuovo disco che sto omettendo dall'inizio di questo delirante post), risulta evidente che il duo si è sforzato di curare meglio i brani, di rendere il loro suono più ricco ed i contenuti meno scarni, ma le canzoni che risultano essere le più convincenti rimangono quelle molto simili al primo disco, ossia che vedono come protagonisti la chitarra/voce graffiante di John e la batteria energica/roboante dell'Oscar (roboante??), come ad esempio "Bobby" o "Party with my name" del video sopra o ancora "Up in the air" che risultano essere le migliori.

Se avessi modo di parlar col duo svedese, oltre a discutere delle loro belle concittadine darei un consiglio. "Ragazzi, niente brani lenti, mosci o ricercati, le cose migliori son quelle fatte con semplicità! Ricercato non è sinonimo di qualità, se vi riesce bene picchiare una chitarra e una batteria, fatelo per 1o maledetti brani la prossima volta!"
Chissà magari passano di qua, leggono eee.... mi fanno conoscere qualche concittadina, mah!
Ah dimenticavo, ascoltateli và!
Saluts
Superfly

giovedì, settembre 18, 2008

Pausa caffè, discussione calcio, parliamone!


E allora parliamo di calcio, dai sono pronto!

Questo a casa mia è gol! Il gol fantasma, secondo il regolamento non esiste.
Tutto il resto son chiacchiere e le chiacchiere stanno a zero, come i punti in campionato dell'altra squadra di Milano... fiut-fiut-fiut..

Saluts
Superfly

mercoledì, settembre 17, 2008

Brillante WebLog





Sottotitolo: Porcazozza sono stato premiato! :-O


Scusate l'esordio di questo post, ma è la prima volta nella mia vita. Spiego meglio di cosa si tratta.


Nel mio eterno preregrinare sulla rete ho avuto la fortuna di conoscere un grande amico , un "fratello" che mi sorprende giornalmente nel sapere quanto abbiamo in comune. Consiglio vivamente a chiunque passi di qua di farci un salto e leggere il suo blog, ne trarrete benefici al corpo e allo spirito.



Il Jean Paul, meglio conosciuto anche come Papaimbriago, mi ha menzionato nel suddetto premio Brillante WebLog, soprendendomi non poco.


D'altronde nel vasto numero di fans e lettori accaniti del mio blog, non poteva che essere così...



Ora la palla passa a me, visto che....



1. Al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog




2. Scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio “Brillante Weblog”


3. (Facoltativo) Esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog.


Nel mio eterno ozio e fancazzismo, ora tocca a me. Il punto 1° è fatto, è sul 2° che ho qualche problemino. Bè se siete stati menzionati non stupitevi del fatto, significa che ogni tanto mi diverto anch'io a leggere quello che scrivete e riportate sui vostri blog!
Il 3° punto essendo facoltativo lo salto a piè pari!!



Ed ecco la mia lista:




1. Stelle Cadenti - Bellissimo blog in cui passo le mie giornate a leggere di musica (ottimi gusti musicali Shakib, complimenti!), di fotografia, pittura, arte in genere, ecc... Consiglio la visita!
2. E' disincanto - La visita giornaliera è un felice rito quotidiano! Dopo aver fatto perdere temporaneamente le sue tracce il Papaimbriago tornava sulla rete rassicurando i suoi fedeli. "L'amico di sbronze" che ognuno di noi vorrebbe avere al suo fianco. Musicista e grande intenditore di musica e non solo. Consiglio di passarci e scambiare qualche parola con lui, mi ringrazierete.
3. It's never too late - Ho scoperto questo blog da poco e non so dirvi quanto son contento. Un pò meno lei viste le mie intromissioni, ma comunque un bel blog di una ragazza che ha tanto da raccontare della sua vita (si ho scritto ragazza Lè) e lo fa veramente bene.
4. Black Cat - Signore e Signori, madame Black Cat! Che dire se non provare un affetto smisurato per mamma Gatta?? Dopo vari post dedicati alla mia passione per le polpette, è scesa giù dal lontano e freddo nord ed è venuta a cucinarmele a casa!!! :D A parte questo, anche lei è una donna con la "D" maiuscola. Evito di dare definizioni prettamente maschiliste come cazzuta o donna con le palle per indicare quanto possa essere grande; il sesso forte son loro dai ammettiamolo e Black Cat è la n° 1! Fate un giro sul suo blog per rendervene conto!
5. La Casa dei Gatti - Penso che se non l'avessi menzionata mi avrebbe ripudiato :rotfl Che dire di Piccola se non che è dolce come i suoi gatti?? Come dite?? Anche i gatti graffiano?? Eh provate a parlar male della Roma Calcio e poi ne riparliamo! :D Ma a parte questo il suo blog è uno spazio di pensieri e musica davvero gradevoli.
6. Fior di Cactus - Io e la "Signora dei cactus" ci siamo conosciuti dapprima fuori dalla rete, per lavoro. Non mi ha stupito più di tanto scoprire poi che aveva dato vita ad un blog frequentatissimo tra l'altro, dove può dar sfogo alla sua gradevolissima parlantina senza riposo! La signora scrive bene ed ha uno spiccato senso dello humor che inchiodano alla poltrona a leggere delle sue peripezie familiari anche il più ozioso e pigro dei lettori come me!
7. Storia di un minuto - Non potevo non menzionare questo blog. Non tanto perchè siamo dello stesso paese (e non ci si è incontrati mai! :D), quanto perchè i pensieri di questo ragazzo vi piaceranno sicuramente, qualunque sia l'argomento: politica, musica (un grande anche lui), cultura, ecc... Vi consiglio una visita al blog e vedrete che diventerà uno dei vostri appuntamenti giornalieri preferiti.



Cacchiarola ce l'ho fatta! Sono arrivato a 7 e ci ho messo appena 2 ore e 1/2 .... Ora dovrei mandà messaggi a tutti?? Li mortè! E io che pensavo di aver finito!!






Non odiatemi
Superfly

lunedì, settembre 15, 2008

La Carrefour di Assago - sottotitolo: l''Italia cristiana, ipocrita e bigotta!

E' da quando sono piccolo che sento dire: "Gli italiani, brava gente". Popolazione solidale, gentile, altruista, calorosa ed invece non è così, non è affatto così.
Siamo una popolazione come le altre se non peggio, non prendiamoci in giro. Me ne rendo sempre più conto quando apro il giornale e leggo notizie come queste:
Ma come?? Il Paese dove c'è lo Stato Vaticano, dove ogni domenica intere famiglie si recano alla messa per essere vicine al Signore, ma cosa scrivi??
Non prendiamoci in giro, sono spesso le stesse famiglie che si recano in chiesa le prime a puntare il dito, a giudicare, a spettegolare.
Ho scritto queste righe perchè quest'estate ho avuto la fortuna di conoscere una famiglia speciale. La mamma di questa famiglia, "purtroppo" è la Signora che ha scritto alla redazione e che è stata protagonista dell'ultimo evento riportato sull'articolo. Evento che probabilmente in un altro Paese, anche non cattolico, non sarebbe mai accaduto.
Hanno un bimbo bellissimo, da lasciare incantati a cui la vita, probabilmente invidiosa e stronza, ha voluto togliere qualcosa. Il bimbo soffre di una lieve forma di autismo. Lo stringeresti alle tue braccia, lo riempiresti di baci a veder quanto lotta per essere come gli altri, a farti capire che ti vuol bene o che hai apprezzato qualcosa che hai appena fatto per lui. E' un bimbo fantastico che ogni famiglia vorrebbe avere ma che richiede un'attenzione particolare e un amore sviscerato, è più fragile e sensibile degli altri comuni bambini.
Se avete letto l'intero articolo, avete capito cosa è capitato nel fine settimana alla famiglia partecipante ad una festa al centro commerciale Carrefour di Assago, trasformando quella che doveva essere una piacevole giornata in un insulto tanto pesante e gratuito da lasciare il segno, tanto da non dimenticarsela più.
L'Italia è sempre stata razzista, ipocrita e bigotta solo che spesso molti fenomeni non si vedono alla luce del sole, occorre dar loro il giusto risalto. Risulta inutile apostrofare con aggettivi offensivi i protagonisti del misfatto, non esistono termini per poterli descrivere, nel frattempo spero provino vergogna e che questa notizia assuma il risalto che merita!!
Se la notizia vi ha toccato, se non siete d'accordo con me e pensate che in realtà sia la stragrande minoranza della popolazione a comportarsi in tale maniera, bè non potete che fare una cosa, scrivere alla mia amica e fatele sentire la Vostra solidarietà, non è poco.
Saluts
Sup.

venerdì, settembre 12, 2008

Apatico e pure un pò A' stronzo!


Sono in uno stato di apatia assoluta, quindi questo post sarà telegrafico e succinto.

Da Wikipedia - "Apatia" = Condizione caratterizzata da una diminuzione o dall'assenza di qualsiasi reazione emotiva di fronte a situazioni, eventi della vita di tutti i giorni.

Ecco..quindi sono del tutto indifferente a qualsiasi cosa, tento di risollevare questo stato catatonico con la lettura delle peggiori notizie della giornata:



1) L'infortunio al flessore della mia gamba sinistra pare sia un pò più complicato di quanto pensavo. Avverto ancora fastidio e non riesco a correre con continuità e bene, nel frattempo si avvicina la data della maratona a cui mi sono iscritto e mi girano i co@xzqw.



2) Quella mezzasega di Hamilton sfotte quel rimminchionito di Raikonen dicendo che "non è colpa sua se Raikonen non ha coraggio" e il Kimi che fa?? Spallucce pure lui nel suo perfetto stile nordico-apatico. Kimiiiiii digli qualcosa! Digli qualcosa di sinistra, ma digli comunque qualcoooOOOsaaa!












3) In una delle principali chiese di Palermo viene affissa una targa in memoria di un boss della malavita e non so perchè la cosa non mi stupisce ne mi scandalizza più di tanto. Avessero detto che la volevano affiggere a casa mia...














4) Matarrese se ne esce con una massima che batte in assoluto tutte le cazzate sparate e le minchiate fatte finora: "Se serve, costruiamo celle negli stadi per i tifosi violenti!" A Matarrè...è vecchia l'idea! Te ricordi ai tempi de li romani, co' er Colosseo?? A sto punto mettemoje pure li leoni e famoli sbranà!












5) La riforma del Federalismo supera il primo ostacolo. Si del Cdm, esultano Bossi e Calderoli...














6) La Repubblica...senti senti....pubblica (mette in video sulla versione internet del quotidiano) l'ennesima pessima barzelletta del cavalier-nano sui carabinieri ed il comunista .... maporcòxz@zxw! Ma stampatelo piuttosto quel giornale e possibilmente su carta morbida!!! Non mi meraviglierei un giorno di veder cambiata la scritta "Repubblica" con "La Casa di Arcore".

mandatetuttiacagare!











Sto meglio ha funzionato,

Saluts
Superfly

lunedì, settembre 08, 2008

Summer is gone!


Aloha gente,

Sono il Piccolo di casa a scrivere e ad intrattenere le Vostre noiose giornate lavorative.

E' arrivato il mese di Settembre, l'estate va verso la conclusione. Differenze non se ne notano in quanto fa più caldo che ad Agosto, se non che la sera fa buio prima, si riducono le uscite al mare ed in bici che avvengono solo durante il fine settimana. :-(

Questo mese rappresenta per me inoltre, la fine degli arresti domiciliari ed il ritorno alla galera, ossia si rientra al nido d'infanzia!!! :aaaAAaargh...

Dopo aver passato gran parte del tempo al mare in acqua con la mammona(lo lasciavo solo quando cominciavo a notare la crescita di branchie e mani palmate), o in bici col papone, mi risulta difficile se non impossibile, riabituarmi ai tempi e alla rigidità del carcere infantile.

I primi due giorni di galera ho urlato come un'aquila ed ho tentato di far capire nella mia lingua da poppante tutto il mio malcontento ai veci. L'intento era quello di far presa sul loro livello affettivo ma ahimè, non ottenendo i risultati sperati. Li vedevo allontanarsi con la faccia triste ma di tornare indietro non se ne parlava!!!

Non sono l'unico a soffrire l'inatteso ed improvviso ritorno al nido d'infanzia dopo aver assaporato la libertà pancia al sole e chiappe al mare, al dolce fancazzismo quotidiano! Altri pupazzi scagazzanti come me soffrono allo stesso modo; così abbiamo deciso di organizzare un gruppo di lavoro, dove ognuno di noi si impegna a presentare un progetto di fuga.



Il pomeriggio anzichè dormire ci riuniamo in briefing e analizziamo il working project!






I progetti più convincenti sono risultati i seguenti:



1) Un nostro compagno, un nuovo arrivato poco abituato a quella improvvisa, inattesa e brutale privazione di libertà, ci ha confidato di volersi caricare sopra le spalle l'intera casina di plastica della chicco che domina il centro della sala di ricreazione, per sfondare la finestra e fuggire fuori all'aria aperta. Pare l'abbia visto fare in uno dei tanti film scaricati illegalmente dal suo papà sul pc di casa.







2) C'è chi invece vuole sfruttare la passione del calcio, lanciando una sfida alle celerine ed organizzare così una partita di calcio "Poppanti/scagazzanti - "Maestre/Celerine". In realtà trattasi di un'abilissima ed originalissima trovata per darsi alla fuga durante la pausa tra il 1° ed il 2° tempo.
Il suo promotore però è stato smontato dalla scoperta che anche in questo caso il piano pare non sia così originale, bensì sia tratto da un altro famoso film, scaricato sempre dal solito papà del nostro amico!






3) Infine c'è il mio di progetto che, modestia a parte, risulta essere il più affidabile e concreto. Consiste nel fare continue smancerie a tutte le celerine dell'isituto* (*leggi le nostre assistenti d'infanzia), sfruttando il fascino di noi poppanti, fino a farle struggere d'amore e accaparrarsi così la loro fiducia.
A quel punto si attende il classico momento di distrazione e al suo verificarsi ci si lancia in una corsa perdifiato verso la porta principale. Il peso del nostro corpicino moltiplicato per la velocità sostenuta dovrebbe essere sufficente per azionare la leva antipanico del portone!!!



Il Piano perfetto purtroppo presenta un ostacolo al momento insuperabile: Il mitico "ciambellotto" delle 16.00. A quell'ora si fa merenda e io il ciambellotto fatto in casa non me lo perdo manco per un biglietto pronto per Disneyland!!! Allo stesso modo la pensano i miei compagni di fuga. Così tra una fetta e l'altra, ci ritroviamo a parlare del più e del meno di fronte ad un biberon di tè....


La cosa prende la mano, ci si distrae a chiacchierare, si inizia a discutere di politica e infine del campionato di calcio. A quel punto s'è fatto tardi ed è arrivato il Sup a riprendermi, facendo cadere ogni proposito di fuga...





In compenso il papone è afflitto quanto me e come dice il proverbio: "mal comune mezzo gaudio". E' un nostalgico da paura e la fine dell'estate la sta passando in maniera molto decadente. E' restio a farsi la barba assomigliando terribilmente ad un albanese sbarcato clandestinamente sulle coste e la cosa rompe in quanto poi gli viene voglia di darti i baci sul collo che non fanno ne piacere ne solletico, ma danno solo fastidio!!!









Qualunque sia il luogo di destinazione (il porto, le varie pinetine con i giochi, le giostre o a zonzo in bici), lo vedi armato di macchina fotografica come se volesse immortalare quel momento manco fosse l'ultimo (scusate un minuto, ho la necessità di fare qualche scongiuro...).



Tra l'altro di ritorno alla nostra casetta di collina, il papone ha avuto l'amara sorpresa di veder trasformato il giardino di casa nella "piccola bottega degli orrori!!" Bè c'era poco da rimaner stupiti in quanto non è mai piovuto dalle nostre parti e miracoli a parte è già una fortuna che non si siano seccate tutte le piante.

Ieri ha iniziato a sfacchinare per ricondurlo ad uno stato decente, soprattutto quando la mamma ha minacciato di chiamare dei professionisti per rimetterlo a posto a spese loro e più sudava, più inveiva e sparlava.... :rotfl .....e il vecio Sup vi garantisco suda molto!!! :D




A' la prochaine
Little Buddha

mercoledì, settembre 03, 2008

E sfatiamo anche quest'ultima ingiusta calunnia!



Salve carissimi lettori,

oggi ho il piacere di annunciarVi, che non è assolutamente vero che l'uomo sia un porco-traditore, come sostenuto da un elevato numero di rappresentanti del "gentil" sesso.

Una ricerca svedese scopre il rapporto fra Dna e relazioni extraconiugali!

Degli esperimenti fatti sui roditori confermano la cosa. Pare che l'inclinazione di Topolino a cornificare la consorte Topa, sia dovuto alla presenza di questo gene birichino nel suo Dna!

La scoperta comunque è opera di scienziati dell'Istituto Karolinska di Stoccolma, che l'hanno illustrata su un'autorevole rivista scientifica britannica, "Proceedings of the National Academy of Sciences". Hai capito che bravi sti svedesi!

Il gene in questione agisce sulla vasopressina, un ormone di cruciale importanza nel processo di attaccamento sentimentale e sessuale tra un uomo e una donna. Esaminando un campione di oltre duemila persone, i ricercatori svedesi hanno verificato che gli uomini in possesso del gene restano più spesso scapoli oppure hanno una maggiore probabilità di avere relazioni extraconiugali, problemi matrimoniali e di divorziare, rispetto agli uomini che non ce l'hanno. Evidentemente a me è capitato ad un certo punto della mia vita di essermelo perso da qualche parte. Come mi è successo con le chiavi di casa, i documenti, il libretto di circolazione della vespa, un giorno patapaffete, buco nella tasca dei pantaloni e lo scapolo impenitente si perde il suo bel gene! Ninoccia!

Le mogli di uomini in possesso del gene, inoltre, sono mediamente meno soddisfatte del proprio matrimonio rispetto alle mogli di uomini che non hanno il gene in questione e questo confermerebbe il fatto di essermelo davvero perso per strada!




Gli effetti del gene sono stati sperimentati su due tipi di piccoli roditori della famiglia dei criceti. Quando il maschio incontra la femmina, si accoppiano ininterrottamente per 36 ore, creando un legame che dura per tutta la vita e anche oltre! E te credo!

Tant'è che quando uno dei due muore, l'altro sceglie di restare celibe anziché formare una nuova coppia. Eh be, difficile trovare un topo - stallone come quello schiattato!

Ebbene, intervenendo sul gene "dell'infedeltà", in modo da aumentare considerevolmente il livello di vasopressina, i ricercatori hanno assistito a uno stupefacente mutamento: il criceto che amava la promiscuità è diventato di colpo uno sposo mite e devoto! Si è iscritto a C.L. e va tutte le domeniche a messa. Nessuno ha potuto chiedergli, tuttavia, se è più felice di prima, ma si può intuire facilmente il suo stato d'animo! :-(

La medicina quindi pare abbia trovato la cura e la possibilità di trasformare un seduttore impenitente, nel compagno più fedele e monogamo..... :-(

Per adesso è stata provata soltanto su topolini di laboratorio, ma ha dato risultati immediati, chissà se un giorno verrà somministrata anche a playboy umani e soprattutto....chissà che ressa per acquistare questo prezioso antidoto!




Saluts
Superfly