martedì, maggio 27, 2008

Arriva l'estate, debelliamo anche l'ultimo batterio!

Salve Gente, sono il piccolo di casa a scrivere durante il mio lauto breakfast. Pare sia arrivata l’estate e con lei finalmente le belle giornate di sole, intervallate da odiose pause piovose, nelle quali ho riportato a casa dal nido d’infanzia, non degli amici, bensì batteri! Si avete capito bene e con loro sono stato male di stomaco, di gola e mi sono raffreddato; bleah che brutta sensazione! Non aver fame non è da me. Quella sensazione di pesantezza che ti lascia il virus! Tutte le cose che ti piacicono improvvisamente non le sopporti più. Il problema è che i veci non lo capiscono e continuano a proportele sotto il naso. A quel punto non hai altra alternativa che lanciarle in aria, per l'enorme felicità del papone Sup o di mamma Lazy.
Inoltre non puoi andare a giocare fuori quando ci sono le belle giornate! Puntualmente poi passo gli stessi batteri ai miei veci che si ammalano. Ricordo le ultime parole famose del Sup: “Che venisse l’influenza a casa mia, LA STRONCO. Io non m’ammalo mai! C’ho degli anticorpi coi controcojoni! A me non me serve il vaccino, ah ah ah me fanno ride quelli che li vedi fa la fila pe il vaccino, manco fossero vecchi decrepiti...” Quest’anno si sarà ammalato almeno 5 volte. Gliele ho passate tutte! Influenza in primis. Ora è il turno del virus gastrointestinale. Dovreste vederlo, cammina per casa con l’aria afflitta e ripete a se stesso: “non sono più quello di una volta…” scuotendo la testa e la mamma, un po’ paracula, si diverte ad incalzarlo dicendogli che: “…in fondo sei vecchietto, hai 40 anni” . Il papone a quel punto alza la testa con l’occhio da cane bastonato e continua a mugugnare. Ora ha avuto un’impennata di orgoglio ed è tornato a casa con una busta della spesa dell’erborista di fiducia, un ragazzo argentino da cui il papone si rifornisce in periodi di cambio di stagione, riempiendosi la pancia di tutti i prodotti energetici, erbe mediche e quant’altro. E’ rientrato in casa inneggiando di nuovo lo slogan: “Adesso cacchi suoi di sto virus, mo LO STRONCO!” ed ha tirato fuori dalla magica busta di carta dell’erborista i seguenti prodotti: 1) Tutti i fermenti lattici esistenti al mondo riuniti in una pasticca.

2) Echinacea Forte, per debellare anche il batterio più stronzo e duro a morire.

3) Aloe Vera, ma non quella “vera”, ma quella vera vera vera, cioè pura al 100%. Un intruglio imbevibile di color verde...
4) Pappa Reale, insieme ad Eleuterococco, Ginseng e Guaranà.
Il papone si spara tutta sta bobba prima di iniziare la colazione, che anticipa con enormi e roboanti effetti sonori. Staremo a vedere sulla loro efficacia, nel frattempo mamma Lazy scuote la testa, sconsolata. Io cosa posso dirvi?? Spero che l’effetto sia positivo per il Sup, ma non perchè in fondo mi senta in colpa, ma solo affinchè il papone ricominci a portarmi a spasso con la consueta energia e gioia che caratterizza le nostre passeggiate pomeridiane.

Allons les Enfants Little Buddha

video

lunedì, maggio 19, 2008

Lo scazzo del lunedì mattina



Ore 6,00 a.m. parte la sveglia dell'orologio al polso. Doveri iniziare ad alzarmi, o almeno a provarci.

La luce dell'orologio illumina il buio pesto realizzato ad arte dallo scrivente, per ottenere l'effetto sonno più efficace che possa esistere.

....Apatia, scazzo - incazzo, noia

Non voglio alzarmi - non voglio radermi - non voglio...

ma devo (?!)

Una soluzione ci sarebbe: "Pensa a 5 cose che ti metteranno di sicuro di buon umore!" In genere funziona....Humn...mumblemumble

1) Non c'ho gran che da fare al lavoro
2) Sono riuscito (anzi Ale è riuscita) a montare il seggiolone sulla mia adorabile auto, la mini e ci sta pure il passeggino! !

3) Ho trovato in sconto allo spaccio un bel paio di scarpe nuove e oggi le metto

4) E' passato il fastidio alla schiena, malgrado il sollevamento pesi eccezionali (figlio di 14 Kg).

5)..... .....o cazz....non ho la numero 5! e adesso come cacchio faccio?? Son davanti allo specchio con le borse sotto gli occhi, tra l'altro rossi, la barba sfatta coperta da 1 kg di schiuma ed un rasoio nella mano...Eh no! Quà se non trovo la 5° si stoppa tutto! Come faccio mò?? Humn....SPREMI LE MENINGI! PENSAPENSAPENSA! Eppure qualcosa ci deve pur essere....Humn...aaaaaAAH MASSI' L'Inter ha vinto il 16 scudetto!! eh eh eh


Ora sì che sono di buon umore! Come dite?? Mi contraddico?? Sono un incoerente??

MOI??

MAIS OUI, CERTAMENT! Et allor??

Cosa volete farci?? Quando uno è innamorato, sclera, soffre, si dispera, molla e se ne và ma lascia sempre una porta aperta. Confermo tutte le critiche scritte appena una settimana fa,(sul presidente, allenatore e vice, ecc..) ma che volete, io sono innamorato da quei colori e non li abbandonerò facilmente.

Tutto è iniziato domenica. Ero con la mia famigliola a fare shopping, felice come una pasqua. Non una radio accesa, non un televisore a portata di vista, nulla! Stavo provando un bel paio di scarpe nuove, felice come una pasqua, quand'ecco che si avvicina un beota - gobbo - juventino che fa:

"Ao non sai che bello! La Roma vince e l'Inter perde! Non vedo l'ora di vederli tornà a piangere a casa sti interisti ladri!"



E mi si alza la pressione, la vena della fronte aumenta. La moglie mi chiede: "Cos'hai ti sei scurito d'improvviso!"

La rassicuro sullo stato di salute...Andiamo a prendere un caffè ed al bar c'è chi offre da bere se l'Inter perde lo scudetto. Aumentano i battiti del cuore.

Torno a casa ed arriva lo zio di Ale che urla: "Avete vinto lo scudettooo!"

Mortacci ce l'hanno fatta! Ma come, erano una banda di cotti & sfatti!

Lo zio: "V'ha salvati Ibrahimovic, ha fatto una doppietta!"

Lo zingaro!! Tanto odioso, tanto bravo e son 16. Non mi entusiasmo più di tanto, non come in passato. Mi guardo alla Tv la gente che festeggia, eh be direi che se lo meritano dopo tanto soffrire.

Torniamo ad oggi. Devo andare al lavoro, dove tra l'altro mi aspetta un partecipante ad uno dei corsi di formazione che teniamo. Diceva che avrebbe portato da mangiare e bere se l'Inter avesse perso lo scudetto...juventino pure lui...eh eh eh. Strana la vita, si sono invertiti i ruoli.

Sono davanti al garage, è inutile oggi la voglia non c'è. Parto con la nuova classifica delle 5 cose che mi metteranno di sicuro di buon umore per questo lunedì:



1) Il corsista juventino-beota a cui dirò che non mangio nulla in quanto mi sono abbuffato per i festeggiamenti del 16° scudetto ieri sera.

2) Le scarpe nuove che sono veramente una figata ai miei piedi!

3) I commenti rosiconi di De Rossi alla Tv

4) La fine del corso per Mediatore Immobiliare che mi faceva uscire dal lavoro ogni volta alle 20,00

5) ....nooo...di nuovo...e ora che ci metto quà?? Eh no! Non parto con la macchina se non trovo la numero 5!!


Tò che c'è, la moglie del vicino beota! Certo che se non c'è l'uno, compare l'altra. Ma mi chiedo: gli altri vicini che ho, quelli simpatici, possibile che non li incontro mai?? Soprattutto quando sono di umore nero?? Eccola lì, mi ha visto, mi ha puntato e viene nella mia direzione Miss Ipocrisia Unica. La donna dal sorriso più finto del mondo.


Idiot's Wife: "Ciao Toto, allora ha vinto l'Inter ieri eh??"

nooo...pure lei!! Già dimenticavo! La famigliuola felice, con la Skoda station wagon, l'amaca in giardino ed il forno per le braciole del sabato sera, non poteva che essere juventina!


Idiot's Wife: "oddiomio...non sai quanto son stata contenta che avete sofferto così tanto per vincerlo questo scudetto!"

...........aumentano i battiti del cuore e penso: ma perchè non mi lasciate in pace?? Sarei la persona più gradevole del mondo io!

Però non mi ricordo di aver riso così di cuore come stamattina; mi volto e le dico: "Eh tu non sai quanto ho goduto io a vedervi tutti sperare così fino alla fine!"

Che in fondo si sa che chi vive sperando poi......




TROVATO FINALMENTE IL PUNTO MANCANTE:

5) Quei rompicojoni dei vicini che hanno gufato ieri davanti alla tv sperando di vedere la sconfitta dell'inter e la perdita dello scudetto!!

Si, ora posso andare al lavoro, felice (e se volete farlo anche voi, basta che ascoltiate prima di andare: Lily Allen - "Smile" - versione Mark Ronson Remix!)





Saluts
Superfly

lunedì, maggio 12, 2008

Caro Presidente, ho spiccato anche l'ultima bandiera!



Caro Presidente,


le scrivo con il cuore in una mano ed il fegato ingrossato nell'altra. Sono stato un appassionato tifoso della "sua" (ahimè) squadra di calcio. Sa, come tutti i bambini, l'ho scelta ed eletta come squadra del cuore e dal quel momento l'ho difesa strenuamente contro gli sfottò dei compagni - fedeli della squadra avversaria, l'ho tifata con il dolore nel cuore anche quando perdeva gli scontri importanti in campionato o mentre usciva dalla coppa europea con una squadra tanto blasonata e forte come la nostra. Mi son trovato a farlo molto spesso, anche troppo.


Ho cominciato ad accorgermi tra l'altro, che era sempre la mia squadra ad uscire con le pezze al sedere negli scontri in coppa europea. Le altre squadre, quelle famose come la nostra, negli scontri decisivi, quelli nei quali devi tirar fuori la grinta, la forza agonistica, la rabbia e la classe, in genere passavano sempre, noi no, noi no!


Una squadra, una sofferenza! Ogni volta è un calvario. Sa, sono neo padre di famiglia e ci terrei che mio figlio potesse continuare a contare ancora su di un padre, pertanto la informo che da oggi spicco anche l'ultima bandiera rimasta appesa. Attacco gli scarpini al chiodo, non tifo più! Non mi vedrà piantato davanti ad una radiolina a mangiarmi le unghie ne tanto meno di fronte ad una tv con gli occhi sgranati ed il sudore che cola dalla fronte, con l'ennesima speranza di potercela fare.

Sarò a spasso, sul lungomare a godermi la giornata con mio figlio. Mi abbronzerò, mi divertirò fregandomene di tutti i miliardi spesi per 4 beoti che corrono in mutande, male, dietro ad una palla.





Ecco avrà capito Presidente qual era la finalità di questa mia lettera, che probabilmente non leggerà mai, ma che è servita di più a me per riconoscere un'ultima volta che con il calcio ho chiuso. Le confido che è stato un processo luuungo, complesso e sofferente, a cui spesso ho ripensato, ma pian piano poi ci sono arrivato. Ho iniziato lentamente a non seguire più le partite alla Tv, poi a comperare il giornale sportivo (grazie a Dio! Evitando di mantenere personale scribacchino incapace e profumatamente pagato).

Il merito è suo e soprattutto dello staff che la circonda che, obiettivamente parlando, di calcio ne capisce assai poco. Da quando è subentrato Lei alla società, malgrado i suoi miliardi, abbiamo sofferto le pene dell'inferno per riuscire a vincere qualcosa. Quanta sofferenza!


Presidente lo sa che rischia che qualche suo tifoso la citi per danni alla salute?? Che ne so un trapianto di fegato o un Bypass!


Non le viene talvolta il sospetto di essere circondato da beoti?? Soprattutto quando legge certi commenti da parte del suo stage: allenatore, vice presidenti, giocatori, ecc..


Non le viene il dubbio che lo staff medico sia leggermente incapace?? Tre giocatori con il crociato del ginocchio a pezzi; lo stato di forma dei giocatori dal ritorno del campionato terrificante.


Presidente, mi candido io come suo collaboratore. Anch'io son marchigiano e per di più non sono Jesino! Ho una discreta esperienza in fatto di gestione tecnico-amministrativa delle squadre di calcio, maturata dinanzi al pc di casa nei giochetti manageriali di Football Club. Sono uno sportivo ed ho un'ottima esperienza in fatto di preparazione atletica. Non ci crederà ma con un figlio a carico che mi tiene sveglio una notte si e l'altra pure son riuscito a farmi 3 mezze maratone e ad avvicinarmi ai tempi migliori con una scarsa preparazione. Presidente ci faccia un pensierino...


Una volta eravamo anche simpatici, ora ci odiano pure tutti ed io non riesco a dargli torto.


Le do un consiglio Presidente. Ricorda lo scudetto dei record del buon Trapattoni?? Stracciammo campionato ed avversari ed eravamo pure simpatici. Forse perchè non si parlava mai a sproposito, forse perchè rispondevamo sul campo quando c'era da farlo, forse perchè eravamo una squadra grintosa, rabbiosa ed orgogliosa, forse perchè 3/4 di squadra era rappresentata da giocatori italiani, di cui "lo zoccolo duro" proveniva dalla primavera della squadra e pertanto attaccata alla maglia. Forse è da lì che dovrebbe ricominciare...




Detto tra noi, questo rush finale con la Roma, squadra piena di gente grintosa, di italiani di cui una buona parte proveniente dalla Primavera, non mi dispiace affatto e il team non mi risulta per niente antipatico...


Mi sono dilungato troppo caro Presidente, la lascio ma senza averle fatto presente un'ultima cosa. Domenica non sarò davanti al televisore (e non avrò dietro radioline accese), per sapere se riusciamo a vincere in maniera sofferente questo scudetto oppure se, come al solito, si tratta dell'ennesima disfatta.


Presidè....quei tifosi che ho visto domenica allo stadio, con la faccia tirata, lo sguardo smarrito, il sudore che cola dalla fronte, non lo meritano tutta sta sofferenza! Si faccia un esame di coscienza..





Saluti alla famiglia, ma anche no

Superfly