martedì, gennaio 29, 2008

Io corro













Ogni volta che inizio a parlare della passione per la corsa c’è sempre qualcuno che mi domanda: "Ma non ti annoi a correre? Come fai a sopportare quella noia per un’ora?"


E allora rispondo, "un'ora?? Solo?? E che corro a fare allora??"


In vita mia ho corso sempre e con tutte le condizioni atmosferiche: neve, nebbia, pioggia, sole. Ora grondavo di sudore, ora battevo i denti per il freddo, ora mi gocciolava il naso per l'acquazzone che stavo prendendo, ma in tutte le occasioni mi son sempre divertito a scaricare l'adrenalina e lo stress accumulato durante la giornata, sulla strada.















Non sono velocissimo, mi considero un diesel, dopo aver rotto il fiato nel primo quarto d'ora posso viaggiare tranquillamente per un paio d'ore.



I miei percorsi sono il bagnasciuga del lungomare, la salita della collina del paese o l'asfalto della strada che mi conduce al porto.













Essere a contatto con la natura su una stradina che mi fa scoprire uno scorcio nuovo del posto in cui vivo, la vista dall'alto della collina sul lungomare della città o i profumi della campagna, mi piace da morire.








Correre mi aiuta a superare i momenti più duri, può sembrare un controsenso, ma quando infilo un paio di scarpette da corsa e inizio a correre, riesco a scaricare tutta la tensione sulla strada ed a trovare così la forza di superare anche i momenti più difficili.


Corro perchè la vita scorre via velocemente, regalandoci ora giornate bellissime ora invece portandoci via persone care.


Ho corso per sfogare la rabbia di una madre persa troppo presto con l'impotenza di non poter far nulla, con le lacrime agli occhi


Ho corso con il cuore in gola ricco di felicità per l'arrivo di un figlio bellissimo, frutto del mio amore per la ragazza più bella e speciale che abbia mai incontrato.

Ho corso e continuerò a correre finchè potrò, perchè la corsa ha sempre caratterizzato la mia vita.


Ps. - Mi sà tanto che ad Ottobre proverò la maratona di Venezia, chi si vuol aggregare faccia pure un fischio, alla peggio se incontrerete durante la gara un chiacchierone moro, con la voglia di ridere e scherzare, potrei essere io.


Saluts
Superfly




4 commenti:

Black Cat ha detto...

Facciamo che ci si ritrova in laguna per una mangiata quando hai finito la maratona? Che io con entrambi i piedi con tendini lacerati, non corro e non correrò mai :)

Bel post, Super, bravissimo :*

(e continua a mettermi i video del mio eroe :D)

Superfly ha detto...

Ciao mamma gattaaaa! :D

Grazias por los complimentos!

Per venezia ci sto pensando veramente ed anche per regalare un fine settimana ad Ale.

Approfittare per conoscervi non può che riempirmi di gioia!!! :D

Questa settimana, causa lavoro non ho avuto tempo di fare un tubo, ora mi sto godendo Little e prometto che allegherò altri video e foto,magari in maschera visto che siamo a carnevale! :D

Ciaoooo e dà un bacione al bellissimo ALexander e alla pietra preziosa di Chiara! Ah e pure a papà Maestri, ma senza baci da parte mia! :rotfl

Piccola ha detto...

beh ma non dovevate correre a roma???? che fate non scendete più?

Superfly ha detto...

Ciao Piccolè!

Purtroppo i piani in casa Superfly sono cambiati.

Ale ha deciso di non venire più. Avremmo dovuto lasciare Little ai nonni e aòòa fine non se l'è sentita.

Questo significa che non prenoteremo nessun albergo e quindi io verrò con la spettacolare organizzazione del muio gruppo che prevede la cosidetta: "Toccata-corsa e fuga", ossia si viene in pulmann, si dorme a bordo, arriviamo in mattinata, 4 schiaffi x svegliarsi, si indossa divisa e pettorale e poi si corre.
Io le gare organizzate così le ho sempre corse di merda! Ho il mio bio-ritmo che vuole le sue pause, la colazione, il caffè, la seduta in bagno e poi si corre... :(

Che devo fà?? Stavolta speriamo vada meglio,

Vieni comunque a fare tifo, vi aspetto a te e RdP!!!! :D

Ciauuuuuuuuuuu